Skip to main content

Numero 11 del 10 maggio 2024

Numero 3 | 22 gennaio 2024


Autonomie locali, enti intermedi, ritorno al futuro

In questi giorni riprende lo scontro interno alla maggioranza romana sul “terzo mandato” per i Presidenti di Regione, al quale, si può supporre, seguirebbe il via libera per i mandati (infiniti?) dei Sindaci dei Comuni fino a 15mila abitanti. Da noi, in una improvvisa sbornia di autonomismo, il Presidente Fedriga aspetta di vedere come andrà a finire a Roma, per sé e poi per i nostri S…

Sull’autogoverno della Carnia

Mirco Dorigo, Alex Mazzocato, Denis Baron – Patto per l’Autonomia Alto Friuli
«Per fare una balla di fieno a Givigliana ci vuole tempo, fatica, sudore, che sarà, io credo, il duecentuplo di quello che serve per fare una balla di fieno a Mortegliano, e tuttavia una balla di fieno a Givigliana è necessario farla». Così, in un’intervista del 2005, Giorgio Ferigo. Diciott’anni dopo, i prati che Ferigo aveva in mente attorno a Givigliana sono molti di meno, progressivamente mangiati dall’avanzare del bosco. Poco ci manca che non ci sia più neanche Givigliana, se per paese si intende qualcosa che vada al di là dei mattoni e delle scandole, per pittoresche che sian…

Aspettando il 2025. Dalla parte di Gorizia

È cominciato il conto alla rovescia per la prossima Capitale Europea della Cultura Nova Gorica/Gorizia e, prima ancora di verificare progetti e programmi di un appuntamento che va ben oltre le città coinvolte, serve capire lo spirito con cui in città ci si prepara all’evento e le aspettative da suscitare prima e realizzare poi. Una fotografia in bianco e nero… Gorizia è una città bipolare. Un’affermazione forte, soprattutto per le orecchie di uditori che non la conoscono e che mi hanno sentito pronunciarla lo scorso anno in occasione di un’iniziativa pubblica in cui si parlava di R…

Lavoro e/è cittadinanza: segnali di futuro tra Monfalcone e Trieste

Chi scrive ha potuto osservare gli ultimissimi eventi dai quali traggono spunto queste riflessioni solo a distanza, essendo stato altrove a Natale. Tuttavia l’augurio è che il contributo, messo nero su bianco relativamente a caldo, possa essere di stimolo alla prosecuzione di un dibattito su questioni tanto rilevanti quanto urgenti per il futuro del nostro territorio. È stata una Vigilia di Natale particolare, quella vissuta quest’anno tra Trieste e Monfalcone. In un periodo dell’anno in cui solitamente il trascorrere del tempo con la famiglia e gli affetti è un buon pretesto per d…

È un ricatto o una minaccia? Il punto della situazione nella vicenda Kronospan

Probabilmente questa sarebbe stata anche la classica reazione di Tex Willer, noto ranger del Texas, di fronte alla notizia che Danieli chiede alla Regione “nome, cognome, data di nascita, residenza e cittadinanza” nonchè analisi del sangue di 22.000 cittadini del Friuli Venezia Giulia, che, ignari dei danni che avrebbero potuto arrecare ad un gruppo industriale di dimensioni globali così come delle conseguenze a cui essi stessi avrebbero potuto andare incontro con quella firma, hanno spensieratamente sottoscritto una petizione popolare contro il progetto di realizzare un’acciaieria…

Mega navi e mega bilanci, logistica e crisi ravvicinate, Trieste e l’Autorità portuale. Un colloquio con Sergio Bologna

Qualche tempo fa si è creato grande entusiasmo per il varo della nave portacontainer da record: una gigantesca MSC di poco meno 400 metri che in molte abbiamo visto comparire nel panorama del porto di Trieste. Un entusiasmo trasversale e sorprendentemente acritico. Nessuna domanda in merito all’opportunità di inaugurare una nave tanto grande da non poter nemmeno essere scaricata nel nostro porto. Nessun calcolo di quale impatto ambientale questa azione di pura immagine abbia avuto. Nessun ragionamento sul perché dovremmo necessitare di navi sempre più grandi.  Negli ultimi 70 anni,…

Con “Energia Nostra” protagonisti attivi nel percorso della transizione energetica anche a Cormòns

Energia Nostra è una comunità energetica rinnovabile (Cer) che sta nascendo a Cormòns e nei Comuni vicini su iniziativa spontanea di un gruppo di cittadine e cittadini e imprenditori del territorio. Ne parliamo con Alessandra Motz, socia fondatrice dell’associazione “Cer Energia Nostra”, originaria di Cormòns e ricercatrice in Economia dell’energia all’Università della Svizzera italiana. Motz, come ha mosso i primi passi la vostra comunità energetica? «Abbiamo iniziato a parlarne nella primavera 2022 in vista delle elezioni amministrative a Cormòns. La proposta è stata portata ava…

Iscriviti alla newsletter de Il Passo Giusto per ricevere gli aggiornamenti